La 1000 Miglia 2019 celebra il Rinascimento italiano!!!

Oggi, nella splendida sala d’Arme di Palazzo Vecchio a Firenze, durante una conferenza stampa gremita di pubblico e giornalisti, è stato ufficializzato il passaggio della 1000 Miglia 2019 nel centro storico del Capoluogo Toscano e nel borgo di Vinci. A presenziare l’evento Andrea Vannucci, Assessore allo sport, Franco Gussalli Beretta Presidente di 1000 Miglia Srl, Giuseppe Torchia Sindaco di Vinci e Gianpaolo Lastrucci Presidente di Fondazione Leonardo 500. Ovviamente eravamo presenti con le nostre telecamere di Gentleman Driver tv, per un servizio che andrà in onda nella prossima trasmissione del 8 marzo.

E’ dunque ufficiale il ritorno della “corsa più bella del modo” a Firenze, dopo 2 anni di assenza, e soprattutto il suo transito nel cuore della città che l’Unesco ha definito simbolo del Rinascimento.

Venerdì 17 maggio, nella terza giornata di gara, il museo viaggiante percorrerà via Pistoiese e, attraverso Piazzale Porta Romana, Piazzale Galileo, Piazzale Michelangelo, Piazza Ferrucci, lungarno Cellini, Piazza Poggi, lungarno Serristori, Ponte alle Grazie, Piazza Cavalleggeri, Corso Tintori e via Magliabecchi raggiungeranno Piazza S. Croce dove avrà luogo il controllo a timbro.

Gli equipaggi sfileranno poi per via Verdi e via Ghibellina, lasciando il centro cittadino per dirigersi verso Bologna e concludere la terza giornata di gara.

«È sempre un bel ritorno quello della 1000 Miglia sulle strade della nostra città – ha detto l’Assessore allo sport Andrea Vannucci – Un’occasione per ammirare la grande storia dell’auto attraversare i luoghi più belli di Firenze, passando dal Piazzale Michelangelo fino ad arrivare alla centralissima Piazza Santa Croce. Una giornata di sport e suggestione tra agonismo e bellezza, che da quest’anno avrà una marcia in più all’insegna del genio di Leonardo da Vinci».

 «Le emozioni alimentate dall’adrenalina, lo stupore per la bellezza esclusiva dei gioielli a quattro ruote non potevano mancare in una terra così unica come Firenze e Vinci» ha dichiarato Franco Gussalli Beretta, Presidente di 1000 Miglia Srl. «Perché 1000 Miglia per vivere il presente, e proiettarsi nel futuro, non può esimersi dal valorizzare il patrimonio culturale, storico, artistico del nostro Bel Paese per una questione di coerenza con la propria essenza, per una questione di stile».

La leggendaria corsa, in calendario dal 15 al 18 maggio – con partenza come da tradizione da Brescia – prima di raggiungere Firenze, attraverserà il suggestivo borgo di Vinci, il luogo in cui Leonardo trascorse gli anni dell’infanzia e della giovinezza. Un omaggio che la 1000 Miglia ha deciso di fare, nell’anno che ricorda i 500 anni dalla scomparsa del Genio rinascimentale, un modo per scoprire i luoghi a lui legati e per conoscere le sue opere.

«Siamo molto soddisfatti di aver raggiunto questo importante risultato – dichiara il sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia – far parte del percorso di una delle storiche e più suggestive corse automobilistiche conosciute al mondo significa avere un’ulteriore vetrina internazionale per promuovere Vinci e il suo territorio. La partecipazione alla 1000 Miglia rappresenta un nuovo e importante tassello che va ad aggiungersi alle tante iniziative che abbiamo preparato per le celebrazioni del 2019».

«Alcuni anni fa un genio italiano dell’automobile, Enzo Ferrari, dichiarò che la 1000 Miglia era la corsa più bella del mondo e che non possedeva un museo perché il suo museo era sulla strada, dove le auto circolavano», afferma il Presidente di Fondazione Leonardo 500, Gianpaolo Lastrucci. «Sono molto felice che il Presidente Franco Gussalli Beretta, assieme a tutta l’organizzazione di 1000 Miglia abbiano scelto di far passare la gara attraverso Vinci, la città del genio Leonardo e nel paesaggio circostante, vero museo a cielo aperto. La mia passione per le auto inizia sin da quando ero bambino e dare modo a Fondazione Leonardo 500 di poter collaborare con 1000 Miglia è stato per me un vero e sincero piacere. Un caloroso benvenuto a 1000 Miglia sul nostro meraviglioso territorio».

Sicuramente il passaggio nel centro storico di Firenze e di Vinci, due città magnifiche che esprimono nel loro patrimonio genetico la migliore italianità, sottolinea la volontà degli organizzatori nel voler valorizzare sempre di più il nostro territorio, le bellezze artistiche ed architettonico che lo caratterizzano e lo contraddistinguono e farle apprezzare in tutto il mondo.

Ringraziamo il Team Villa Trasqua, presente alla conferenza per il loro supporto e Alpine Italia per averci fornito una splendida Alpine A110 per il viaggio.


Leave a Reply

Translate »