Al Museo Ferrari, in mostra auto storiche per i 90 anni della Scuderia

Un nome simbolo del motorsport, che unisce un intero Paese e milioni di tifosi in tutto il mondo: Scuderia Ferrari, la squadra di Formula 1 più vincente di sempre, quest’anno compie 90 anni. Un anniversario che il Museo Ferrari di Maranello ha deciso di celebrare con una grande mostra celebrativa.

Fondata il 16 novembre del 1929 da Enzo Ferrari, la scuderia di Maranello ha scritto pagine indelebili nella storia dell’automobilismo. Dalla Mille Miglia, prima competizione in cui la squadra prese parte, nel 1930, alla Targa Florio, dalle corse in salita come la Trieste-Opicina, in cui arrivò il primo successo in assoluto grazie a Tazio Nuvolari, fino a competizioni leggendarie come le 24 Ore di Le Mans, Daytona e Spa, e la 12 Ore di Sebring. E poi, naturalmente, la Formula 1.

Le auto esposte nella mostra chiamata appunto “90 anni” testimoniano questa storia gloriosa, a partire dall’Alfa Romeo 8C 2300 Spider, che nel 1932 fu la prima a portare il Cavallino Rampante sulla sua livrea, fino alla SF71H, la monoposto con cui lo scorso anno hanno gareggiato Sebastian Vettel e Kimi Räikkönen.

L’arco temporale compreso fra queste due vetture è raccontato da indimenticabili modelli, protagonisti di gare sofferte, di storiche vittorie e talvolta di sconfitte dolorose. Da queste vetture traspaiono il sogno del fondatore e l’impegno, la determinazione e la spinta per l’innovazione di una squadra che è riuscita a legare per sempre la sua storia a quella della Formula 1. 31 titoli mondiali, di cui 15 titoli Piloti e 16 Costruttori, sono un primato ineguagliato che il team di Maranello è chiamato ogni anno a difendere e onorare, con la stessa passione di 90 anni fa.

La mostra rende naturalmente omaggio anche alle vittorie conquistate nei campionati a ruote coperte e rimarrà aperta fino a maggio 2020

 

Leave a Reply

Translate »