Grand Road 2019 Venezia-Montecarlo, l’equipaggio ufficiale Alpine Centre Italia si aggiudica il Terzo posto

Grande esordio per Alpine Centre Italia nel mondo delle supercar moderne e della “regolarità”. L’equipaggio ufficiale composto dal duo di Adrenaline24h, Ermanno De Angelis e Nunzia Del Gaudio, ha conquistato il Terzo posto guidando la splendida A110, durante le prove cronometrate dislocate sul percorso.

Secondo posto per l’equipaggio O.Rigo – A.Zanoncelli su Porsche 911 mentre sul gradino più alto del podio è salito l’equipaggio D.Pemitenti – M.Penitenti a bordo di una superba Mercedes Benz AMG GTR.

E’ stata una splendida avventura quella del Grand Road 2019 Venezia-Montecarlo, sapientemente organizzata dalla Scuderia Mantova Corse, che nella sua prima edizione ha riscosso grande successo tra i partecipanti, grazie anche al format completamente innovativo che ha puntato sul turismo esclusivo caratterizzato da splendide location e paesaggi mozzafiato.

(equipaggio D.Pemitenti – M.Penitenti, primo classificato)

 

(equipaggio O.Rigo – A.Zanoncelli, secondo classificato)

La manifestazione si è conclusa ieri, domenica 2 giugno a Montecarlo, al termine della terza tappa che si è sviluppata tra Torino e il Principato di Monaco, lungo un percorso di 280 km tra le Alpi italo-francesi, con sosta per il pranzo a Vinadio, presso il Forte Albertino, uno dei più significativi esempi di architettura militare ottocentesca. Le vetture hanno anche scollinato in terra francese attraverso il Col de la Lombarde, dove sono state accolte da un paesaggio innevato più invernale che estivo, per poi giungere in uno dei luoghi simbolo del jet set internazionale, Montecarlo, con il defilé nella Place du Casino, location prestigiosa e ricca di fascino. Il Gala Dinner, durante il quale si è svolta la cerimonia di premiazione, ha avuto luogo nell’imponente Salon sur Mer dell’Hotel Fairmont.

Il Grand Road è iniziato il 31 maggio dal Tronchetto di Venezia; I 30 equipaggi provenienti da tutta italia, e non solo, a bordo di splendide Mercedes, BMW, Aston Martin, Ferrari, Porsche, Lamborghini, MC Laren e ovviamente Alpine, come prima tappa, hanno affrontato una tratta di circa 400 km tra le Alpi e i laghi del Nord Italia, il Parco Naturale dell’Adamello, il Passo del Tonale, il Passo dell’Aprica per arrivare a fine giornata sulle rive dell’incantevole Lago di Como. Di grande interesse è stata la sosta al Castel Ivano di Trento, maestosa residenza nobiliare medievale. Durante la seconda tappa, invece, i partecipanti, hanno girato con i propri “bolidi” nell’Autodromo Nazionale di Monza, luogo di culto della velocità e nella pista del Centro Sperimentale Balocco, complesso di circuiti automobilistici situato nei pressi di Balocco (Vercelli), costruito nel 1962 dall’Alfa Romeo e oggi di proprietà di Fiat Chrysler Automobiles, dove hanno affrontato le prove cronometrate con i pressostati. La cena invece si è svolta nella “Sala Formula” del MAUTO – Museo dell’Automobile di Torino, considerato tra i più importanti e antichi musei dell’automobile del mondo; uno spazio dedicato alle vetture da Formula 1, e non solo, dove sono esposti numerosi “bolidi” che hanno fatto la storia dell’automobilismo mondiale.

Prossimo appuntamento per Alpine Centre Italia sarà al Giro di Sicilia. Alla guida Nunzia Del Gaudio del team Adrenaline24h che nell’inverno scorso ha fatto da navigatore ad Alexia Giugni su un ‘Alpine A110 del 1971 al Rallye di Montecarlo Historique; questa volta Nunzia Del Gaudio prenderà il posto del pilota ed avrà al suo fianco una navigatrice d’eccezione come Ariella Mannucci, moglie del grandissimo Mario Mannucci, protagonista dell’epoca d’oro del rally italiano negli anni’60 e ’70.

www.grandroad.it

www.alpine-rrg.com/it_IT

Photocredit:

Cristianlagreca Foto

Adrenaline24h

 

 

 

 

1 Response

Leave a Reply

Translate »