Giro di Sicilia 2015……pressostati e……arancini.

Partecipare al Giro di Sicilia, dà l’opportunità di immergersi, nella cultura, arte e sapori della terra Sicula, motori, passioni e sapori….oggi parliamo degli:  arancini

Gli arancini sono una prelibatezza della cucina tradizionale siciliana. In sostanza si tratta di polpette di riso di forma sferica o conica che vengono panate e fritte e che hanno un ripieno di ragù e piselli. Il loro nome com’è facile intuire deriva proprio dall’arancia, che ricordano nella forma e nel colore. Gli arancini vengono preparati in diverse varianti di ripieno: al di burro, ai funghi, al pistacchio o alle melanzane. Quella che vi proponiamo in questa guida è una ricetta che deriva dalla tradizione culinaria casalinga, tramandata per diverse generazioni. Anche se a tratti la preparazione potrà risultare laboriosa vi assicuriamo che il risultato lascerà soddisfatti voi e i vostri commensali.

 

 

Occorrente
Assicurati di avere a portata di mano:
• 700 gr. di riso arborio o roma
• 1 bottiglia di passata di pomodoro
• 200 gr. di piselli
• 450 gr. carne macinata di vitello
• cipolla, aglio
• sale e pepe
• 6 uova
• farina q.b.
• pangrattato q.b
• una manciata di pecorino grattugiato
• olio per friggere
• due cucchiai olio d’oliva extravergine
Cuocete il riso, che deve raffreddarsi per essere poi maneggiato senza il rischio di ustioni alle mani. Il primo trucco consiste proprio nella bollitura del riso, che dovrà avvenire in una quantità d’acqua doppia rispetto al peso dello stesso. Portate a bollore in una capiente pentola un litro e mezzo d’acqua salata, versatevi il riso e fatelo cuocere lentamente finché avrà assorbito l’acqua di cottura. Con questo sistema il riso non perderà l’amido, e quindi risulterà più colloso e compatto. Aggiungete quando sarà pronta la salsa filtrata dal ragù e una bella manciata di pecorino grattugiato per profumare e insaporire. Lasciate intiepidire mentre preparate il resto.
Procedete adesso con la cottura del ragù. In un tegame mettete a scaldare due cucchiai abbondanti d’olio d’oliva extravergine e ponete a soffriggere la cipolla e l’aglio triturati, aggiungete la carne di vitello macinata, sfumate con un po’ di vino, aggiustate di sale e pepe. Unite alla carne rosolata la passata di pomodoro, coprite a tre quarti e lasciate cuocere per almeno mezzora. Aggiungete i piselli e cuocete per un’altra mezzora finché la preparazione non si sarà addensata. A cottura ultimata, filtrate parte della salsa in modo che il ragù rimanga più asciutto e con la salsa filtrata condite il riso precedentemente cotto.

Regolarità, turismo, gastronomia….cosa manca????  Giro di Sicilia 2015

ADRENALINE24H

 

 

Leave a Reply

Translate »